Un film per combattare le bugie dei vincitori

0

“Li chiamarono briganti”. È  un film è basato sulla storia vera di Carmine Crocco, divenuto il leggendario Re dei Briganti.
Nel lungometraggio di Pasquale Squitieri, censurato dalle sale cinematografiche, si racconta di come Carmine combatte prima nell’esercito garibaldino, ma presto lo abbandona perché capisce che quella guerra è contro la sua gente. Viene fatto arrestare, ma riesce ad evadere e diventa un formidabile brigante. Egli riuscì a formare una banda che arrivò a migliaia di uomini, armata per combattere l’esercito di Vittorio Emanuele II.

Una storia fatta di amori, complotti, sollevazioni popolari, battaglie: un periodo storico sottaciuto o distorto dalla storiografia ufficiale.

Censurato al cinema, come detto, il film però continua ad essere un punto di riferimento per coloro che vogliono capire come realmente siano andate le cose e non come ci propinano da troppi anni i libri di scuola e i professoroni dell’ultim’ora!

Share.

About Author