Referendum sullo stop alla trivelle, ma è polemica

0

Il Consiglio dei ministri ha fissato il referendum sullo stop alle trivelle: la consultazione si terrà il 17 aprile. Il Cdm ha infatti approvato il decreto per l’indizione del referendum popolare relativo all’abrogazione della previsione che le attività di coltivazione di idrocarburi relative a provvedimenti concessori già rilasciati in zone di mare entro dodici miglia marine hanno durata pari alla vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale.

Non stanno mancando le polemiche, vista la decisione di dividere il referendum dalle elezioni amministrative che quasi sicuramente si terranno a giugno.

A tal proposito, Piero Lacorazza (Pd), presidente del Consiglio regionale della Basilicata, capofila delle dieci Regioni che hanno chiesto il referendum, afferma: «In caso di svolgimento del referendum sulle trivelle – non ancora indetto dal Presidente della Repubblica – il prossimo 17 aprile (come fissato da un decreto del Governo), sarebbe ‘a rischio’ il rispetto dei termini sia in materia di par condicio sia in materia di campagna referendaria, che deve svilupparsi obbligatoriamente per un minimo di 45 giorni». A questo proposito – secondo quanto si apprende – nelle prossime ore potrebbe essere inviato un appello al Presidente Mattarella.

Share.

About Author