Dopo il successo di ‘Made in Napoli’ e ‘Hey Zio’, i Desideri ritornano con ‘Amare e poi’ con Gigi Soriani

0

Alla soglia dei 16 milioni di clic da tutto il mondo, per il videoclip della popolarissima ‘Made in Napoli’, e del successo in via di accrescimento (già 2 milioni) per il secondo singolo ‘Hey Zio’, i fratelli Desideri, Giuliano e Salvatore, ventenni dalla dirompente energia, si presentano al pubblico con un progetto di cui figurano quali assoluti protagonisti, in cui il loro deus ex machina Nico, papà ed artista a sua volta, diventa autore e spettatore di ‘Amare e poi’.

Dalla felice intuizione di Gigi Soriani, producer partenopeo di fama nazionale, guest molto richiesta nei più prestigiosi club italiani, con all’attivo decine di produzioni di successo (Nino D’Angelo, Clementino, Sal Da Vinci e molti altri), nasce il sodalizio artistico che ha portato alla collaborazione per il nuovo singolo dei fratelli Desideri, di (cog)nome e di fatto: migliaia di fans adoranti, riunite in gruppi e zone, assiepate ogni giorno sotto la loro abitazione (vivono rigorosamente a casa di mamma e papà) all’ombra della Reggia di Caserta. La grande semplicità ed umiltà di Salvatore e Giuliano, li ha aiutati a diventare delle vere star, tra concerti, eventi, raduni ed apparizioni in radio e tv.

Il brano, arrangiato da Massimo D’Ambra, una certezza per chi oggi produce musica, fa parte della colonna sonora del film “Fausto e Furio” in cui in due fratelli recitano al fianco del papà (“Made in Napoli” fa parte della colonna sonora del film di Luca Miniero, “La Scuola Più Bella Del Mondo” con Christian De Sica, Rocco Papaleo, Angela Finocchiaro e Lello Arena). Nel videoclip di ‘Amare e poi’ figurano come special guest, i due comici Enzo Salvi e Maurizio Battista. Il singolo è già ben posizionato nella classifica di iTunes ed è disponibile sulle principali piattaforme digitali.

Un curriculum di tutto rispetto quello di Salvatore e Giuliano Desideri, nonostante la loro giovanissima età: oltre alle colonne sonore e alle parti cinematografiche, hanno vinto il Premio San Gennaro, ritirato sul sagrato del Duomo di Napoli, mentre Teo Teocoli dedica loro una puntata di “TeoInTheBox”, trasmessa qualche mese fa in prima serata su Rai Tre.

Share.

About Author